venerdì 3 febbraio 2012

Le donne si cibano di emozioni

La conferma che le donne si cibano di emozioni viene dalla vendita dei romanzi rosa.

Devi sapere che la narrativa è molto importante per le donne, che "leggono" le emozioni attraverso il linguaggio, le parole scritte nel libro.

E' un genere letterario cui poche donne restano indifferenti.

Un modo per evadere dalla routine di tutti i giorni e fantasticare con la mente.

Attraverso il romanzo rosa, la donna riesce a vivere le stesse emozioni dei personaggi del libro, sino a immedesimarsi del tutto nella donna protagonista del romanzo.

Un modo come un altro di vivere quelle emozioni che, magari, la realtà della vita di ogni giorno le nega.

Del resto, se ragioni con me, la struttura di ogni romanzo è fatta apposta per avere e valorizzare un lieto fine.

Il romanzo inizia con un incontro casuale tra una lei e un lui, poi si passa a una fase in cui i due, pur tra mille difficoltà, s'innamorano, per arrivare inevitabilmente alla passione, dove posso garantirti che la donna viene letteralmente rapita, e, subito dopo - chissà mai perchè -arrivano anche gli ostacoli e i malintesi a mettere in pericolo il loro amore.

Sino a giungere, come già detto, a un meraviglioso lieto fine.

In tutta questa struttura la donna rivive la storia come se fosse la protagonista principale del romanzo, emozionandosi, in maniera positiva o negativa, per ogni passaggio.

Vive emozioni intense e partecipa a eventi dove l'amore è al centro dell'attenzione e trionfa sempre, proprio come se fosse in una favola.

Qualcuno ha addirittura elaborato una teoria secondo la quale gli uomini che appaiono nei romanzi rosa sono visti dall'immaginario femminile nello stesso modo in cui le donne che appaiono nelle riviste hard per soli uomini vengono viste dagli uomini.

Mi spiego ancora meglio: le riviste porno stanno agli uomini, come i romanzi rosa stanno alle donne.

Noi uomini fantastichiamo quando abbiamo davanti la foto nuda di un bel didietro femminile, le donne fantasticano con i personaggi maschili dei romanzi rosa.

Direi che ci rendono pan per focaccia.

Ma la stessa cosa funziona, oltre che per i romanzi rosa, anche per i film d'amore e per alcune riviste basate sui racconti o le storie vere.

Insomma: ne emerge un desiderio crescente di romanticismo, passione e sentimento, che permette alla donna di vivere intensamente delle emozioni.

Probabilmente, quelle stesse emozioni che la vita reale, quella di tutti i giorni, le riserva con il contagocce...


Tratto dal libro elettronico di Giancarlo Fornei pubblicato nel 2010: Cosa voglione le donne?

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo feedback è importantissimo, ti risponderò appena possibile.